Corso di Mediazione Familiare

Corsi di formazione riconosciuti dall'AIMS:
Mediazione Familiare Sistemica
Mediazione Comunitaria e Sociale:

 

La Mediazione Familiare si configura come l’intervento di un professionista “imparziale” nel conflitto che si accompagna al processo di separazione e di divorzio. Essa si articola in un numero limitato di incontri in cui viene offerto ai coniugi un contesto strutturato e protetto dove affrontare la crisi coniugale, cogliendo le opportunità evolutive che il conflitto propone anche in funzione della crescita e della maturazione dei figli.
Con la Mediazione Familiare si intende raggiungere accordi concreti e stabili nel tempo sulle principali decisioni che riguardano genitori e figli: la divisione dei beni, l’affidamento e l’educazione dei minori, i periodi di visita del genitore non affidatario, la gestione del tempo libero, ecc.
Sono proprio tali aspetti, infatti, che ostacolano quasi sempre il processo di separazione, diventando terreno di scontro fra i parenti su questioni relazionali di fondo rimaste irrisolte. Il modello sistemico, prendendo in considerazione l’intero sistema familiare coinvolto, ha il vantaggio di aiutare il gruppo familiare a superare la fase critica del suo ciclo vitale ed a raggiungere, utilizzando le risorse presenti, un assetto relazionale più soddisfacente per i membri della famiglia. L’intervento viene effettuato con la coppia e, quando è necessario, con i figli.

La mediazione comunitaria:
Le esperienze di Mediazione Comunitaria e Sociale, largamente consolidate negli Stati Uniti ed in diversi paesi europei, stanno lentamente diffondendosi in Italia, dove cresce il bisogno di gestire in maniera costruttiva i conflitti che emergono in ambito familiare, scolastico, giudiziario, nel mondo del lavoro, nel quartiere, nel condominio, nelle istituzioni sanitarie e di accoglienza.
Il processo di Mediazione Sistemica si pone l’obiettivo di valorizzare le potenzialità evolutive dei sistemi coinvolti nel conflitto, favorendo la riapertura del dialogo interrotto dalla logica di contrapposizione delle parti.

Il mediatore sistemico:
Il mediatore sistemico rappresenta una nuova figura di operatore sociale, le cui abilità e competenze professionali vanno ad arricchire il bagaglio di risorse di Organizzazioni e Servizi pubblici e privati, chiamati non solo a fornire risposte terapeutiche e assistenziali, ma anche a promuovere percorsi di apprendimento, di crescita e di cambiamento.

Obiettivi dei corsi:
I Corsi sono finalizzati all’apprendimento teorico-pratico del modello sistemico-relazionale e delle sue possibili applicazioni nei differenti ambiti in cui sia necessario o richiesto un intervento di Mediazione fra i sistemi che sono coinvolti nella dinamica del conflitto (coppia, famiglia, scuola, istituzioni, organizzazioni sociali e comunitarie).

Essi si propongono di fornire gli strumenti idonei per:
1) Effettuare una lettura sistemica ed articolata del contesto in cui si è manifestato il conflitto.
2) Individuare ed attivare le risorse esistenti in modo da potenziare le capacità autoriflessive e creative del sistema e dei suoi singoli membri.
3) Favorire la riorganizzazione strutturale del sistema, ricercando le strategie più idonee per gestire il conflitto e valorizzare gli aspetti trasformativi ed evolutivi.

 

Corso di formazione in Mediazione Familiare Sistemica

Il corso permette l’acquisizione di specifiche di mediazione del conflitto familiare nei casi di separazione e divorzio, consentendo all’operatore di:

• orientarsi all’interno delle principali problematiche inerenti la separazione e il divorzio.
• svolgere pubbliche relazioni con le varie agenzie coinvolte nel processo di separazione e divorzio.
• leggere e decifrare gli stili di comunicazione adottati dalla coppia e dalla famiglia all’interno di una situazione di conflitto.
• conoscere l’organizzazione e favorire la riorganizzazione della struttura familiare nel processo di separazione.
• dilatare la gamma delle opzioni da vagliare.
• comprendere e valorizzare i bisogni psicologici e affettivi dei minori.
• trovare uno schema orientativo di soluzione delle controversie.

Metodologia:
Il modello didattico dell’A.I.M.S. intende costruire una prassi adeguata alla natura complessa e multidimensionale delle organizzazioni umane, dalla famiglia alla scuola, alla comunità sociale. Ciò avviene valorizzando le diversità di pensiero, di cultura e di stile presenti nel gruppo in formazione, in modo da costruire ipotesi sistemiche sulla dinamica del conflitto che rappresentino il risultato del lavoro di scambio e di integrazione svolto in gruppo. Attraverso l’uso delle tecniche specifiche del modello sistemico (simulata, role-playing, osservazione a video ecc.) ciascun partecipante, osservando processi e modalità di gestione del conflitto che non appartengono specificamente alle sue aree elettive d’intervento, ha l’opportunità di riflettere in maniera produttiva sul proprio stile operativo e di arricchire il proprio bagaglio tecnico e culturale.
Partendo dallo studio dei principali modelli teorici ed applicativi di Mediazione Familiare, Comunitaria e Sociale, durante i Corsi vengono approfondite e sperimentate le tecniche di Mediazione Sistemica secondo il modello operativo dell’A.I.M.S.
Dopo il primo anno di Corso l’allievo potrà scegliere di seguire l’indirizzo di Mediazione Familiare Sistemica o Comunitaria e Sociale.
Il lavoro di supervisione consente, infine, di verificare sul campo le competenze acquisite durante il biennio.

Struttura del corso:
Il Corso di Mediazione familiare è biennale, con un impegno complessivo di 240 ore così articolate:
• 10 incontri a cadenza mensile, di 8 ore ciascuno, per ogni anno di corso (160 ore nel biennio; è tollerata un'assenza massima pari al 20 % delle ore di ciascun anno).
• 8 seminari su tematiche specifiche, di 8 ore ciascuno (64 ore).
• 1 seminario, a carattere nazionale, articolato in due giornate di 8 ore ciascuno (16 ore).
Al termine del biennio verrà rilasciato un attestato dall'Istituto Veneto di Terapia Familiare un attestato di partecipazione al Corso di formazione in Mediazione Familiare Sistemica.
Per conseguire il diploma rilasciato dall'AIMS occorre sostenere un esame finale con presentazione di una tesina, preceduto da:
-discussione in piccolo gruppo di tre processi di mediazione (5 giornate di 8 ore ciascuna per un totale di 40 ore);
-tirocinio presso un Centro di Mediazione per un totale di 40 ore (sono esentati coloro che già operano nei servizi nei quali è prevista la Mediazione Familiare).
Completato il percorso formativo e superata la prova d'esame davanti alla Commissione dell’A.I.M.S. a carattere nazionale, verrà rilasciato un diploma che attesta la qualifica di Mediatore Familiare Sistemico che consente l’iscrizione all’A.I.M.S. come socio ordinario.
Al termine del secondo anno è possibile iscriversi ad un terzo anno (100 ore) che consente di ottenere il diploma di Mediatore Comunitario e Sociale.
Per accedere ai Corsi il candidato dovrà presentare un curriculum personale e sostenere un colloquio valutativo.
Numero massimo di partecipanti: 15
Danno accesso ai corsi i seguenti titoli di studio:
• Lauree e diplomi universitari nelle aree: sociale, psicologica, sanitaria, educativa, giuridica, economica e manageriale.
• Diplomi superiori a cui sia seguita proficua esperienza lavorativa nel campo dell’insegnamento, dell’educazione, o dell’intervento sociale, e più in generale, nei contesti di consulenza e assistenza alla famiglia.


Solo per gli Avvocati:

Per il biennio 2012/2013, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Treviso, ha attribuito n. 24 Crediti Formativi per ogni anno di corso."

 

Programma del corso:

Primo anno:
• Fondamenti del modello sistemico.
• Teorie della comunicazione umana.
• Metodologia dell’osservazione relazionale.
• La conduzione del colloquio relazionale.
• Immagine e trasformazioni sociali della famiglia.
• Ciclo vitale della famiglia e dei sistemi non familiari.
• Formazione, sviluppo e crisi del rapporto di coppia.
• Fisiologia e patologia del conflitto coniugale.
• Aspetti psicologici, giuridici e culturali della separazione e del divorzio.
• Coppie e famiglie nel processo di separazione.
• Il ruolo dei figli e delle famiglie di origine.
• Epistemologia del conflitto.
• Tecniche e metodologie di mediazione sistemica.

Secondo anno:
• Dalla valutazione del conflitto al processo di Mediazione Familiare:
        • analisi della domanda;
        • analisi del contesto;
        • il contratto di mediazione;
        • tecniche di M.F.S secondo il modello A.I.M.S.
• Elementi di diritto di famiglia e quadro legale della separazione e del divorzio.
• Stesura del “menù” dei problemi.
• Il disegno congiunto.
• Gli accordi economici.
• Aspetti etici e deontologici della Mediazione Familiare.
• Consulenza, mediazione, psicoterapia: differenze metodologiche e possibili connessioni.

Costi:

50,00 € (+ IVA), per il colloquio di ammissione.
1400,00 € (+ IVA) l’anno, pagabili in 10 rate mensili di 140,00 € + IVA.
1700.00 € (+ IVA) per Enti, Istituzioni, etc.
200,00 € (IVA compresa), quale iscrizione annuale all’ITFV (comprendente l’iscrizione all’A.I.M.S. come socio allievo e l’abbonamento annuo alla riviste Mediazione Familiare Sistemica).
500,00 € (+ IVA) per la partecipazione ai 5 incontri di supervisione (100,00 € + IVA ad incontro).

Il corso fornisce strumenti di lettura e di analisi delle caratteristiche dei conflitti sociali e comunitari per elaborare opportune strategie di intervento nei vari contesti. L’acquisizione di competenze teoriche e tecniche consente all’operatore sociale di orientare il proprio intervento, attraverso l’individuazione delle specifiche modalità organizzative e culturali dell’ambiente in cui opera ed il riconoscimento dei bisogni di ciascuno nel rispetto delle differenze. Il mediatore, individuando le risorse già esistenti nel sistema, si propone come attivatore di legami sociali e promotore di condizioni opportune alla creazione di contesti collaborativi ed evolutivi.

Metodologia:
Il modello didattico dell’A.I.M.S. intende costruire una prassi adeguata alla natura complessa e multidimensionale delle organizzazioni umane, dalla famiglia alla scuola, alla comunità sociale. Ciò avviene valorizzando le diversità di pensiero, di cultura e di stile presenti nel gruppo in formazione, in modo da costruire ipotesi sistemiche sulla dinamica del conflitto che rappresentino il risultato del lavoro di scambio e di integrazione svolto in gruppo. Attraverso l’uso delle tecniche specifiche del modello sistemico (simulata, role-playing, osservazione a video ecc.) ciascun partecipante, osservando processi e modalità di gestione del conflitto che non appartengono specificamente alle sue aree elettive d’intervento, ha l’opportunità di riflettere in maniera produttiva sul proprio stile operativo e di arricchire il proprio bagaglio tecnico e culturale.

Struttura del corso:
Il Corso di Mediazione Sociale e Comunitaria è annuale e prevede un impegno complessivo di 100 ore così articolate:
• 10 incontri a cadenza mensile, di 8 ore ciascuno (80 ore; è tollerata un'assenza massima del 20% delle ore).
• 2 seminari su tematiche specifiche, di 8 ore ciascuno (16 ore).
• 1 seminario interno (4 ore).
Al termine del Corso verrà rilasciato un attestato dall'Istituto Veneto di Terapia Familiare un attestato di partecipazione al Corso di formazione in Mediazione Comunitaria e Sociale.
Per conseguire il diploma rilasciato dall'AIMS occorre sostenere un esame finale con presentazione di una tesina, preceduto da:
-discussione in piccolo gruppo di tre processi di mediazione (5 giornate di 8 ore ciascuna per un totale di 40 ore).
Completato il percorso formativo e superata la prova d'esame davanti alla Commissione dell’A.I.M.S. a carattere nazionale, verrà rilasciato un diploma che attesta la qualifica di Mediatore Sociale e Comunitario che consente l’iscrizione all’A.I.M.S. come socio ordinario.

Programma del Corso:
• L’operatore sociale come mediatore fra i sistemi.
• Epistemologia dei conflitti sociali.
• La Mediazione Sistemica e i suoi contesti applicativi.
• La Mediazione scolastica.
• La Mediazione comunitaria.
• La mediazione penale.
• Mediazione macrosistemi.
• Dinamiche di gruppo e dinamiche organizzative.
• Metodologia della ricerca sociale: analisi e verifica degli interventi.
• Mediazione sociale: aspetti giuridici e normative correlate.

Nota Bene
Possono accedere al corso coloro che abbiano completato il biennio del Corso di Mediazione Familiare Sistemica. Non è pertanto vincolante la discussione dei casi, il tirocinio e la prova d'esame.

Costi:
1400,00 € (+ IVA) pagabili in 10 rate mensili di 140,00 € (+ IVA).
1700.00 € (+ IVA) per Enti, Istituzioni, etc.
200,00 € (IVA inclusa) - 200.00 € per Enti, Istituzioni, etc., quale iscrizione annuale all’ITFV (comprendente l’iscrizione all’A.I.M.S. come socio allievo, l’abbonamento annuo alla rivista Mediazione Familiare Sistemica).
500,00 € (+ IVA) per la partecipazione ai 5 incontri di supervisione (100,00 € + IVA ad incontro). 600.00 € (+ IVA) per Enti, Istituzioni, etc.